info@portafuturolazio.it
 

Regione Lazio

Istat - Occupati e disoccupati (gennaio 2016)

Foto Istat - Occupati e disoccupati (gennaio 2016)

L’Istituto nazionale di statistica ha pubblicato i dati provvisori su occupazione e disoccupazione riferiti a gennaio 2016: il tasso di disoccupazione è stabile all'11,5%.

L’Istat rende noto che dopo il calo di dicembre, a gennaio 2016 il numero degli occupati saledello 0,3% (+70 mila persone occupate). La crescita è determinata dai dipendenti permanenti (+99 mila), mentre scende il numero dei dipendenti a termine (-28 mila) e gli indipendenti restano stabili. Il tasso di occupazione si attesta al 56,8%.

La stima dei disoccupati a gennaio è stabile, sintesi di un calo tra gli uomini e di una crescita tra le donne. Il tasso di disoccupazione è pari all'11,5%, invariato dal mese di agosto.

Gli inattivi, nella fascia di età tra i 15 e i 64 anni, diminuiscono dello 0,4% (-63 mila). Il calo è determinato dalla componente femminile e riguarda soprattutto le persone tra i 50 e i 64 anni. Pertanto il tasso di inattività scende al 35,7%.

Infine su base annua si registra una crescita del numero degli occupati dell'1,3% (pari a +299 mila), mentre diminuiscono sia i disoccupati (-5,4%, pari a -169 mila), sia gli inattivi (-1,7%, pari a -242 mila).

La partecipazione dei giovani al mercato del lavoro 

Relativamente alla partecipazione dei giovani al mercato del lavoro, l’Istat dichiara che a gennaio 2016 il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli attivi, è pari al 39,3%: in crescita dello 0,7% rispetto al mese precedente. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi. L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 10,0% (cioè un giovane su 10 è disoccupato). Nell’ultimo mese diminuisce tra i 15-24enni il tasso di occupazione (-0,5 punti) e cresce il tasso di inattività (+0,6 punti).

Al contrario, nella classe di età 25-34 anni si registra, nell’ultimo mese, una crescita del tasso di occupazione dello 0,2%, mentre il tasso di disoccupazione e quello di inattività diminuiscono di 0,1 punti percentuali.

Tra i 35-49enni il tasso di occupazione cresce nell’ultimo mese di 0,3 punti percentuali e diminuiscono sia il tasso di disoccupazione (-0,2 punti) sia il tasso di inattività (-0,1 punti).

Ulteriori informazioni
Comunicato stampa

 


News Correlate