info@portafuturolazio.it
 

Regione Lazio

Scheda Opportunità di Formazione

Master in diritto ambientale (rif.: 387534.14)

Descrizione del corso

Ceida

OBIETTIVI

Il diritto dell’ambiente costituisce una disciplina relativamente giovane, affermatasi in modo autonomo negli anni Settanta del secolo scorso. Essa nasce come risposta dell’ordinamento giuridico a fenomeni prima sconosciuti (o non percepiti) quali il degrado ambientale e l’inquinamento, forieri di effetti dannosi sul bene-ambiente. La fondazione del diritto ambientale poggia proprio sull’individuazione dell’ambiente come bene pubblico giuridicamente rilevante.

Partendo da tale assunto, il primo modulo del master ripercorre il cammino della giurisprudenza e della legislazione nazionale e comunitaria, che ha condotto all’attuale impianto giuridico della disciplina, approfondendone i principi e la valenza. Il programma sarà integrato con esempi, con applicazioni pratiche e con schemi di provvedimenti, al fine di soddisfare anche le esigenze operative e funzionali dei partecipanti. Per una descrizione più dettagliata, consultare il modulo (D174).

Il secondo modulo analizza gli istituti della valutazione ambientale strategica (VAS) e della valutazione di impatto ambientale (VIA), come disciplinati dal d.lgs. 152/06 e succ. mod. Esamina e approfondisce le attività di controllo attribuite alla P.A. in tema di inquinamento, delineando poteri, limiti e responsabilità.

Per una descrizione più dettagliata, consultare il modulo (D175).

Il terzo modulo analizza la normativa vigente in relazione alla gestione dei rifiuti, la gestione del territorio e la bonifica dei siti inquinati.

L’attività di gestione dei rifiuti è attività di pubblico interesse. Il modulo disamina e approfondisce i principi e le regole per una corretta gestione di ogni tipologia di rifiuto, in ciascuna delle fasi in cui essa si articola, dalla produzione e raccolta, sino allo smaltimento o al recupero finale.

Sarà affrontata la complessa tematica del concetto di cessazione della qualifica di rifiuto (End of waste), che consente a scarti e rifiuti differenziati e recuperati di smettere di essere tali e di divenire veri e propri prodotti da reimmettere sul mercato. Ciò, analizzando la direttiva 2008/98/CE (direttiva quadro in tema di rifiuti), la Guida interpretativa (Guidance on the interpretation of key provisions of Directive 2008/98/EC on waste), la complessa normativa e giurisprudenza nazionale (in primis, la sentenza del Consiglio di Stato, Sezione Quarta, n. 1229 del 28 febbraio 2018), sino all’entrata in vigore del c.d. “decreto crisi aziendali” (d.l. 101/2019, convertito nella legge 128/2019), che modifica in punto il dettato del d.lgs. 152/06 e succ. mod.

Relativamente alla materia della bonifica dei siti inquinati, il seminario disamina e approfondisce la normativa di cui al d.lgs. 152/06 e succ. Mod.

Sarà dato spazio all’Economia Circolare, con l’illustrazione dei principi e delle normative (comunitarie e statali).

Per quanto concerne la gestione del territorio, sarà trattata l’autorizzazione paesaggistica, alle luce della normativa e giurisprudenza più recente.

Verranno poi illustrati i principi e le regole del Piano stralcio Aree metropolitane e Aree urbane con alto livello di popolazione esposta a rischio di alluvione.

Per una descrizione più dettagliata, consultare il modulo (D176).

Il quarto modulo approfondisce i reati ambientali. La l. 68/15 ha introdotto nel nostro ordinamento giuridico la categoria dei “delitti contro l’ambiente”, raggruppandoli nel Titolo VI bis del Libro II del Codice penale, in riferimento a casistiche di inquinamento, danno e disastro ambientale.

Per una descrizione più dettagliata, consultare il modulo (D177).

 VALUTAZIONE FINALE MASTER

A conclusione dell’intero percorso formativo sarà rilasciato l’attestato di frequenza e profitto di Master con valutazione finale espressa in centesimi a chi:

abbia frequentato l’intero Master
superi almeno il 60% dei quiz a risposta multipla finali
Coloro i quali seguiranno solo alcuni moduli, potranno ottenere singoli attestati di frequenza e profitto dei seminari ma non l’attestato di Master.

Ente proponente: Ceida
Ente attuatore: Ceida
Sede prevista: VIA Palestro 24 CAP 00185 ROMA ROMA (Sede di Roma)
Data inizio formazione: martedì 18 maggio 2021
Data fine formazione: venerdì 18 giugno 2021
Durata formazione: 8Giorni
Titolo rilasciato: Attestato di frequenza
Ore previste: 44
Date del corso: Mar 09:00-14:30, Mer 09:00-14:30, Gio 09:00-14:30, Ven 09:00-14:30
Costo: 1500 €

Prerequisiti

  • Dati primari
  • Educazione e formazione
opportunità valida fino al 14 maggio 2021